Abu Dhabi experience

Pubblicato in Viaggi Taggato con: , ,

ArtourO 2018

XIV Edizione di Artour-O a Firenze, dove è nato il progetto dell’Arte in Tour. Infatti sono 27 quelle realizzate in totale nel mondo intero. Ricevo il riconoscimento Artour-O d’Argento per il mio impegno a diffondere arte e cultura. Premiato insieme a me Enrico Valente di Gruppo 80. Oltre alla targa ricevo in dono un quadro di Giuseppe Gusinu.

Pubblicato in Arte&Cultura

Norway part one

Pubblicato in Experiences

Filippo Facci, a me interessa

filippo-facci - Copia

Levata di scudi di molti ascoltatori nei confronti del nuovo opinionista di RMC, Filippo Facci. A me Filippo Facci interessa, parla senza peli sulla lingua, alcune cose le condivido altre no. Ma cos’è che vi da più fastidio? Le opinioni, le sue prese di posizione, il suo ego, o il linguaggio scurrile, l’uso di parole che ormai usano tutti? Ma dai che si sente in qualsiasi discorso la parola con 2 zeta…tanto che ha perso di potere evocativo! E’ dal 68 che il linguaggio scurrile, cioè quello che si supponeva della classe operaia, viene usato normalmente , non si scandalizza nessuno. Guardate che anch’io uso parolacce a tutt’andare, fuori onda.

filippo-facci-m

Ma qui entra in gioco una concezione diversa: per me parlare alla radio è come entrare a casa vostra, sulla vostra auto…e come ospite ci si trattiene, si deve rispetto al padrone di casa. Capita anche a voi quando andate a casa di qualcuno, ne sono sicuro, non si parla come “se magna”. Mentre i personaggi TV sono loro che invitano il pubblico ad entrare nei loro salotti in cui parlano e litigano e si urlano addosso. E quindi andate voi da loro, siete voi gli ospiti e loro parlano come cavolo gli pare! E’ per quello che sono più abituati a non controllare le parolacce che poi ormai sono di uso comune e per loro usarle è un vezzo,

li fa sentire più vicini al pubblico e per questo più amati.

Pubblicato in DailyRadio

WSLA 2017

io e Boris

Attenti a quei due! Io e il vice-direttore delle NEWS di RMC, Boris Mantova, siamo stati gli inviati alla seconda edizione dei World Sports Legends Awards , gli Oscar dello sport. Bella gente, grandi atleti e sportivi, uno show molto glamour concepito da PromoArt per celebrare la bellezza del gesto atletico e quella della moda e presentato da Lorena Baricalla

Balletto

Siamo capitati al tavolo con due designer di moda sarde, Silvia e Stefania Loriga, due ragazze carine e molto in gamba che indossavano loro creazioni. Erano in lungo ed erano bellissime con quei cristalli splendenti che usano per i loro abiti e che piacciano anche a Laura Pausini che usa le loro cinture di cristalli in concerto.

Silvia e Stefania Loriga

Stefania e Silvia Loriga

Quindi eravamo con le ragazze più eleganti della serata!

silvia

Ci avranno preso per dei russi ricchissimi, me e Boris! Armin Zoggeller ha un palmares sportivo che nessun calciatore riuscirà mai ad eguagliare. Eccolo mentre riceve il WSLA dall’Ambasciatore d’Italia Cristiano Gallo

zoggeller

Ecco tutti i campioni premiati in questa edizione da sinistra a destra:

totale

JOSEFA IDEM:
pluri-medagliata agli Giochi Olimpici nel Kayak, 5 volte campione del mondo nel Kayak e 9 volte campione europea di Kayak.
MICK DOOHAN:
Dall’Australia, 5 volte campione del mondo di MotoGP.
ARMIN ZÖGGELER:
pluri-medagliato agli Giochi Olimpici nello slittino, 6 volte campione del mondo e 10 volte vincitore della coppa del mondo.
MICHÈLE MOUTON:
Francese, Vice Campionessa del Mondo di Rally, Presidente della Commissione Donna al Volante alla FIA, Direttrice del Campionato del Mondo di Rally e Co-fondatrice della Race of Champions.
JACKY ICKX:
dal Belgio, 6 volte vincitore di LeMans, vincitore della Paris-Dakar e 2 volte vice-campione di Formula 1.

selfie

Il mio campione preferito è una campionessa: Josefa Idem. Non solo una grande atleta e una politica illuminata… Josefa è anche molto bella!

Pubblicato in Monte Carlo lifestyle Taggato con:

Venice in Monte Carlo

DiMaggio3

oggi ho fatto da moderatore alla conferenza stampa di presentazione di un evento in cui RMC è media partner: il Gran ballo Mascherato “Venice in Montecarlo”, che si svolgerà il 17 febbraio nella Salle des Etoiles trasformata in un palazzo veneziano, grazie alle scenografie e ai costumi di Stefano Nicolau, grande esperto di costumi d’epoca e d’opera.

DiMaggio2

Ed è una cantante d’opera che organizza il ballo, Delia Grace Noble. Affascinata da Venezia e dal suo carnevale, come lo era stata la Principessa Grace di Monaco quando nel 1967 aveva partecipato ai balli fastosi nei gran palazzi veneziani. L’atmosfera verrà trasportata qui nel Principato, e Radio monte Carlo ne sarà la radio ufficiale.

DiMaggio

Alla conferenza oggi c’era Adriana Volpe, la conduttrice TV, e un baritono francese molto famoso, Jean Filippe Laffont, che anni fa ha avuto un brutto incidente in teatro: era caduto in una botola facendosi molto male. Per riprendersi ha elaborato una tecnica mentale ed è diventato un coach, come si dice oggi, e attualmente è molto richiesto, spesso invitato in TV.

DiMaggio6

Anche perché è stato il coach di Emanuel Macron. Ha aiutato a diventare più sicuro di sé quello che poi è diventato presidente della Repubblica Francese! E quindi un po’ … è anche colpa sua!

DiMaggio5

Pubblicato in Monte Carlo lifestyle Taggato con:

Let’s fall in diamonds

20171012_122541

Oggi sono stato al vernissage per la stampa di “Let’s fall in diamonds”, un’installazione nell’atrio del casino di Montecarlo.
Da domani tutti potranno vederla, si entra liberamente in questo ambiente di qualche centinaio di metri quadrati che sembra fatto dal Cappellaio Matto!

20171012_120710

In effetti assomiglia al cappellaio matto di Alice nel Paese delle Meraviglie Charles Kaisin, un artista belga che ha rivestito di tessuto con i colori dei Grimaldi tutti i mobili di una casa immaginaria, tutta bianca e rossa a losanghe: letto, divani, pareti, libreria, libri e bicchieri e teiere.

20171012_120241

Fa uno stranissimo effetto optical monegasco! Un ambiente che sarà aperto al pubblico fino al 7 dicembre. Quindi se passate dalla piazza del Casinò entrate liberamente nell’atrio.

20171012_112748

vi potete riposare sui divani, sedervi a tavola… In fondo a sinistra c’è un bar aperto dalle 10 del mattino. E poi dovete farla anche voi la foto simbolo di questa installazione di Charles Kaisin, cioè dentro una vasca da bagno di quelle antiche.

20171012_122338

e anche quella naturalmente tutta rivestita di losanghe dei Grimaldi, bianche e rosse! Per giocare un po’ con l’arte visto che siete in un casinò dove c’è l’arte del gioco!

20171012_120454

Pubblicato in Arte&Cultura Taggato con: ,

Quando lo spot è geniale

NAPOLI

Ci sono spot che meritano di essere visti con attenzione. Questo nuovo della CRAI avrebbe potuto essere uno dei miei preferiti nel Carosello. Peccato che all’epoca il massimo dell’animazione fosse bidimensionale e in bianco e nero! Questo è pieno di colore e fantasia, con alcune trovate geniali, spero che piaccia ai bimbi di oggi e che lo possano ricordare una volta diventati adulti. Buon viaggio tra le cose buone del nostro paese.

Pubblicato in Senza categoria

Monaco Yacht Show 2017

Pubblicato in Eventi, Monte Carlo lifestyle

Giornate Europee del patrimonio

villa

Il prossimo week end 23 e 24 settembre ricoreranno le Giornate Europee del patrimonio. Sono state istituite nel 1992 con una convenzione dell’Unione Europea.

villa5

Il prossimo fine settimana si potranno visitare dei luoghi che solitamente non sono accessibili al pubblico. Il tema dell’edizione 2017 sarà Cultura e Natura, argomento molto green.

Chateau des Terrasses

Chateau des Terrasses

Venerdì sono andato a visitare una villa qui vicino, a Cap D’Ail, che è soprannominata la Bella Addormentata perchè è una villa Belle Epoque chiusa da tempo. I giardini però sono aperti al pubblico, l’indirizzo è Av. Gen DeGaulle 1, vicino all’ufficio postale. Dalla strada non avrei mai immaginato un luogo così….fiabesco!

villa2

Lo Chateau des Terrasses era la villa di un banchiere inglese, quattro piani che dominano il mare dalle parti della spiaggia della Malà. Costruita nel 1885, la villa per molti inverni è stata abitata dal fratello dello Zar Nikola, Alessandro, che veniva a svernare con una parte dei Romanoff.

villa3

Quindi vi lascio immaginare che splendore di arredi, che tavole imbandite! E poi arrivavano ospiti illustri a far visita ai Romanoff: la Regina Victoria, la regina d’Inghilterra che passava l’inverno a Mentone. E poi il Principe Alberto I di Monaco, il principe esploratore, che raccontava dei suoi viaggi di ricerca scientifica con la nave Hirondelle, nello Svalbard, le ultime terre prima del Polo Nord.

villa4

La villa le Chateau des Terrasses è aperta in questi giorni, con i saloni del primo piano arredati con molto gusto da due interior designer italiani, Paolo e Tullia Canciani. Sarà visibile tutta, fino ai piani superiori che sono vuoti, solo sabato 23 per le giornate europee del patrimonio, a Cap d’Ail.

Pubblicato in Arte&Cultura Taggato con:


Categorie

Archivi