la Piazza cambia look

Alla presenza del Principe Alberto II, della principessa Charlene e di buona parte della famiglia Grimaldi con la Principessa Stefanie e i suoi figli e Pierre e Andrea Casiraghi, si è inaugurato oggi il nuovo assetto della celebre Place du Casinò de Monte Carlo. Un ritorno alle origini, a quando non esistevano ancora i giardinetti che hanno caratterizzato gli ultimi anni del 900.

Pubblicato in Monte Carlo lifestyle Taggato con: , , , , , ,

Faggiani “Il guardiano della collina dei ciliegi”

Siamo in un Giappone arcaico, a stretto contatto con la natura. Shizo Kanakuri ha appena finito di costruire la sua casa di tronchi sulla collina dei ciliegi di cui sarà guardiano per i prossimi 55 anni.

Pubblicato in Arte&Cultura Taggato con: ,

Ramazzotti “Vado verso il Capo”

Sergio Ramazzotti è un fotoreporter che non si tira indietro per andare a documentare i fatti per l’agenzia Parallelo Zero, dall’epidemia di Ebola al Covid19 nell’ospedale di bergamo. Ma a me piace leggerlo nel suo libro “Vado verso il Capo”, che risale a più di 20 anni fa, quando ha attraversato con i mezzi pubblici tutta l’Africa da Algeri fino a Città del capo. Un viaggio di 13.000km pieno di avventure e di incontri ma anche di descrizioni di paesaggi e di come funzionano le cose. Ora lo raggiungiamo mentre è su un treno nel sud del Congo

Pubblicato in Arte&Cultura Taggato con: , , , ,

Brodskij “Fondamenta degli Incurabili”

Brodskij viene citato due volte nel Papa Giovane di Sorrentino: Jude Law, the young pope, quando punisce due cardinali pessimi, li invita a far girare il mappamondo per mandarli in una destinazione sperduta, in Alaska e dice, “ah conosco… fa freddo lì… ma come dice il premio Nobel Brodskij la bellezza alle basse temperature, è bellezza”. Pensavo fosse una citazione inventata dal copione fino a quando Alessandra di Milano non mi ha proposto un brano da “ Fondamenta degli incurabili” di Isif Brodskji…. che allora esiste! Sono io che non conoscevo Isif Brodskij, premio Nobel per la letteratura nel 1987, morto a New York nel 1996, che da poeta, saggista e drammaturgo ha scritto delle bellissime pagine sulla sua città più amata…

Pubblicato in Arte&Cultura

Murakami “La tempesta”

Pubblicato in Arte&Cultura

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare di Louis Sepùlveda

L’incipit del libro più popolare di Louis Sepùlveda per onorarne la memoria

Pubblicato in Arte&Cultura

Il libro Rosso di CG Jung

Imparare dalla quarantena a privarsi ed uscirne più forti grazie ad un metodo acquisito

Pubblicato in Racconti

day 5 Jordan Trail

Anche questo è stato un giorno memorabile del mio Jordan Trail. Abbiamo risalito per intero il wadi Aheimreb, 22 km tra passaggi strettissimi e ampie vallate. Durissimi i due ultimi km, fino a sbucare sull’altopiano dove uno dei ragazzi del Jordan Trail ci aspettava con il poco up… e una bottiglia di acqua fresca! Il dono più prezioso e desiderato

Pubblicato in Experiences Taggato con: , , ,

day 4 Jordan Trail

Anche oggi uno dei percorsi più interessanti. Il Coloured Canyon è una meraviglia…e poi le dune di sabbia finali una vera sfida. Campo base allestito così così… ma la grigliata di Abu Nimer era buonissima!

Pubblicato in Experiences Taggato con: , , ,

day 3 Jordan Trail, da Petra a Wadi Rum

Forse é stato il giorno più bello del mio Jordan Trail, con il passaggio nello spettacolare Colored Canyon e un piacevole campo base ben allestito. Che piacere farsi una doccia fermandosi addosso un bidone di acqua restata al sole per tutto il giorno! E farsi la barba usando una roccia per supporto allo specchio!

Pubblicato in Experiences Taggato con: , , ,


Radio ON AIR

Categorie

Archivi