Zika

zica

Un’auto prodotta in INDIA stava per essere lanciata con il nome Zica, con la C, ma ci stanno ripensando perchè potrebbe essere negativo per le vendite un nome così da virus. Avete sentito del virus ZIKA che viene trasmesso attraverso la puntura di una zanzara in particolare. Stiamo parlando di un virus presente in sud-america ma ormai in un mondo globale come il nostro, con tutti i viaggi che si fanno, un virus non può essere localizzato in una sola parte del pianeta.

zika_183449_w460

In effetti c’è stato un caso di trasmissione per via sessuale in Texas, un uomo che ha avuto rapporti con una persona in arrivo dal Venezuela. Ma che cosa fa di brutto il virus Zika? Non causa la morte, non crea condizioni cliniche gravi. Provoca, in un caso su cinque, febbre, dolori muscolari e articolari, congiuntivite, arrossamenti della pelle e spossatezza. I sintomi compaiono da 3 a 12 giorni dalla puntura della zanzara. Ma c’è il forte sospetto che, se ad essere infettata è una donna incinta, possa causare la microcefalia nel bambino.

zica micro

Quindi se siete incinte ragazze, evitate i viaggi in sud America, Venezuela soprattutto…ma solo se siete incinte.
In questo caso però l’allarmismo è positivo! Perchè solo così si può avere l’attenzione mondiale e solo così scattano le ricerche necessarie per trovare le soluzioni, vaccini o medicine che siano. Come è stato per l’Ebola: era qualcosa di mostruoso che andava avanti da decenni ma senza un’emergenza sanitaria mondiale non si sarebbe arrivati a creare le cure necessarie. Diciamo che non erano convenienti.

caraibi2

Niente paura per i viaggi ai Caraibi.
C’è un po’ di preoccupazione da parte di Tour Operators per le reazioni del pubblico che potrebbe disertare le destinazioni sud e centro americane. Meglio parlare piuttosto che tacere del virus Zika, che comunque è immensamente meno pericoloso della Dengue e della Febbre Gialla, contro le quali è meglio essere vaccinati se si viaggia in zone a rischio.
Ma le zone turistiche sono sempre bonificate dalle zanzare, tranquilli!

zika_forest_c0-192-5244-3249_s885x516

Perchè si chiama così?
Perchè Zika è il nome di una foresta dell’Uganda dove il microrganismo è stato scoperto per caso nel 1947, ma allora infettava soltanto le scimmie. Poi la zanzara che lo trasmette (del genere «Aedes») ha cominciato a pungere anche gli umani e quindi a diffondere l’infezione. In Brasile il virus ZIKA pensano sia arrivato con il Mondiale di Calcio del 2014, portato dai calciatori delle squadre africane. Adesso c’è un po’ di preoccupazione per i grandi eventi come il Carnevale di Rio e le Olimpiadi. Per quello è meglio fare allarmismo adesso e trovare soluzioni al virus, visto che si può combattere a livello mondiale.
Se il problema ci tocca tutti, troveremo insieme una soluzione. Vero o no?

Pubblicato in DailyRadio Taggato con: , , ,


Categorie

Archivi