il mare restituisce

legni04

La gente che vive sul mare lo sa: dopo i giorni di tempesta, quando ritorna il sereno, quello che i fiumi in piena hanno travolto e portato al mare, il mare lo restituisce al mondo degli uomini: cioè plastica, in tutte le sue forme, dalle bottiglie ai giocattoli. Ma il mare abbandona sulla spiaggia anche un sacco di legno: alberi interi portati via dai torrenti, rami divelti, tronchi e ceppi. Poi il mare li lavora, li spella, li leviga.

legni01

Oggi sono andato a dare un’occhiata in spiaggia, alla plage de la Buse e non ero il solo! Ho trovato gente carica di legni contorti che immaginava già come impiegarli artisticamente per creare sculture. Le solite discussioni tra mariti creativi, già carichi di legni come dei muli che vorrebbero portarsi a casa tutto. E mogli pratiche che cercavano di farli ragionare: ”ma dove la mettiamo tutta sta roba, abbiamo il balcone pieno”… Comunque è bello camminare sulla battigia dopo la tempesta e leggere cartelli di gente civile che scrive: questa spiaggia è di tutti noi, basterebbe portare via una borsa a testa di detriti e sarebbe ripulita in pochi giorni.

legni03

Ed è vero! Ma preferiamo dire che “il Comune non fa niente…e non puliscono mai, con tutti i soldi che paghiamo di tasse…”
Comunque io i detriti li porterei anche via….ma poi dove glieli appoggio? Se non li metto nel posto giusto mi becco pure una multa. In quello sono molto efficienti da queste parti.

Pubblicato in #TheDailyWalk Taggato con: , , ,


Categorie

Archivi